Il team del Campo Io Ci Sto è emozionato e si congratula con la neo Dottoressa Daria Tiberto per la laurea in Servizio Sociale presso l’Università Bicocca di Milano e per aver discusso la sua tesi di laurea dal titolo “Servizio Sociale e le logiche di Comunità per il contrasto alla disgregazione sociale: il caso della baraccopoli di Borgo Mezzanone”.

Daria, perché scrivere una tesi sulle logiche comunitarie in contesti informali come quello presente a Borgo Mezzanone?

Ci sono esperienze così toccanti e travolgenti da segnare un punto di non ritorno nel percorso individuale di ognuno di noi: esattamente questo ha significato per me scontrarmi con Borgo Mezzanone, il CARA e la pista, e con la cruda realtà che qui viene inscenata ogni giorno.

Il Campo Io Ci Sto è stata la costante che negli ultimi anni mi ha permesso di entrare in contatto con questi luoghi, fornendomi, insieme con la formazione universitaria, gli strumenti utili per poter leggere un’esperienza profondamente umana anche con gli occhi della futura professionista che sarei diventata col tempo.

La disgregazione che connota il contesto della borgata mi è apparso come uno dei principali elementi che alimentano la vita qui incarnata dagli abitanti, autoctoni e immigrati, l’assenza di un dialogo aperto al confronto e una cultura dell’accoglienza condivisa dalla collettività ostacoli alla costruzione di una comunità locale in senso pieno.

Ripristinare la dimensione comunitaria, grande assente sulla scena, rappresenta il passo da compiersi grazie al quale le diverse agenzie coinvolte devono strutturare un’azione di rete che sappia conferire nuovo protagonismo alle tante esistenze dimenticate, sfruttate, ghettizzate, relegate nel silenzio, ridotte a nuda vita.

Iscriviti alla Newsletter per restare sempre aggiornato

Non facciamo SPAM. Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.