È passato poco più di una settimana dal mio ritorno, il ritorno da un viaggio che mi ha fatto vivere emozioni contrastanti, che mi ha trasmesso un senso di accoglienza e umanità mai provato prima e che, soprattutto, mi ha dato speranza.

Ho passato una settimana a fare formazione, condivisione e mi servizio in una realtà che non conoscevo e che il mondo non fa conoscere; LA PISTA un insediamento di più di 3000 persone migranti che vivono in condizioni a dir poco precarie, sfruttati e lasciati ai margini per convenienza; da un Paese che è il mio: l’Italia.

In questo posto ho insegnato italiano a uomini che si alzavano la mattina alle 4 e tornavano alle 16 per lavorare, raccogliere pomodori sotto il sole del Sud per la bellezza di 20€ totali. Alle 17 iniziava la lezione e per una settimana quasi nessuno mancava all’appello, stanchi, stremati ma con la voglia di imparare, di lottare e sperare per un futuro migliore. I loro occhi, pieni di gratitudine che ogni giorno hanno dato senso e concretezza a tutto ciò che mi circondava.

In quei momenti ti frullano milioni di domande nella testa: chi sono io ? Cosa voglio ? Chi ho al mio fianco e chi voglio che lo sia ? Perché esistono queste ingiustizie? Perché non possiamo aiutarci senza aver paura del diverso ? Perché ci consideriamo diversi o addirittura superiori da un altro essere umano? Come possiamo alzare muri verso persone che scappano da una guerra, che cercano un futuro migliore e che devono lasciare i propri cari ?

Domande profonde e ingenue allo stesso tempo, domande a cui, a una ragazza di 21 anni come me, non sarà data nessuna risposta.

Ciò che ho visto, sentito, gustato, odorato e toccato mi ha, però, aperto gli occhi e dato speranza. Speranza che ci sono persone che credono, persone che non giudicano e persone che combattono anche per un piccolo miglioramento.

Pensate con la vostra testa, non fatevi influenzare da tutto ciò che c’è intorno, informatevi, guardate con i vostri occhi, abbiate una mente aperta, un pensiero critico e dotato di giudizio etico e morale, abbiate argomentazioni valide, esponetevi se ne vale la pena.

La mia promessa: io mi impegno a dar voce a questa realtà e a queste storie.

Mirianavolontaria Campo Io Ci Sto

Iscriviti alla Newsletter per restare sempre aggiornato

Non facciamo SPAM. Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.